fbpx
Rubrica

Radicchio rosso: fantasia e gusto per i tuoi piatti invernali!

radicchio rosso
Tra i miei ortaggi preferiti c’è sicuramente il radicchio rosso

Dalla forma tonda o allungata, è un ingrediente che dà il meglio di sé nella stagione più fredda.

Ciò significa che da adesso e per tutto l’inverno potrò sbizzarrirmi a preparare tante ricette colorate, gustose e sane con questo meraviglioso ortaggio!

E spero lo farai con me 😊

Ma iniziamo dall’acquisto…

Quante e quali varietà di radicchio?

Parlando di radicchio, ce ne sono tantissime varietà che si differenziano per la zona di produzione, la forma ed il colore (verde, bianco, rosso, variegato,…).

La zona di produzione del radicchio è in particolare la regione del Veneto.
L’importanza di questo ingrediente per i Veneti è dimostrata dal fatto che è stata istituita “La Strada del Radicchio”!

Oggi ho deciso di focalizzarmi sul radicchio rosso.

Di questo se ne possono distinguere principalmente 2 varietà:
1. Radicchio rosso di Chioggia

E’ la varietà più coltivata e consumata in Italia.
La sua peculiarità è di poter essere coltivata tutto l’anno, anche fuori dalle zone di origine.
Ma quello coltivato nella ristretta zona di Chioggia ha il marchio IGP.

Le sue caratteristiche principalI:
– La forma è rotonda
– Il cespo ben chiuso e compatto
– Il colore rosso intenso con nervature bianche
– Il sapore amarognolo

radicchio rosso
2. Radicchio rosso Trevigiano
A sua volta si suddivide in due tipologie: il precoce e il tardivo.

Il precoce si raccoglie prima dell’arrivo dell’inverno (da settembre a novembre).

Le sue caratteristiche principali:
– Il cespo è voluminoso, allungato e compatto
– Le foglie sono larghe
– Il colore è rosso intenso con una nervatura principale di colore bianco
– Ha un gusto amaro più spiccato

Il tardivo è la versione più elegante e raffinata del radicchio di Treviso…
Ma per approfondire questa prelibatezza dedicherò un contenuto ad hoc!

 

Come pulire e lavare il radicchio?

radicchio rosso
Pulirlo è molto semplice.
Ecco come faccio:

Lo taglio a metà per il lungo (in modo che rimanga la radice che lo tiene insieme).

radicchio
Poi lo lascio in immersione in una boule con abbondante acqua per 10-15 minuti.

Infine lo scolo bene e lo utilizzo nelle mie preparazioni.

Come utilizzare il radicchio rosso nelle ricette?

Il radicchio è davvero versatile e si presta a tantissime cotture e preparazioni.

Per cuocerlo, le mie modalità preferite sono:

– cottura al forno: per questa modalità il più adatto è la varietà allungata (il radicchio precoce di Treviso).
Dopo averlo lavato e scolato, basta metterlo (così com’è, semplicemente tagliato a metà) su una teglia foderata con carta da forno.
Cuocere in forno a 180° fino ad essere tenero senza che si bruci (ci vorranno circa 20 minuti).

– cottura in padella: per questa modalità preferisco usare la varietà tonda (quello di Chioggia).
Dopo averlo lavato e scolato, lo taglio a listarelle sottili e lo metto in un’ampia padella o pentola con poco sale grosso.

radicchio rosso
Copro e lascio cuocere fino a che non sarà tenero: perderà volume e cambierà colore, diventando di un rosso più scuro, tendente al viola.

Ora sono pronti per le tue preparazioni!
Risotti, condimenti per la pasta, zuppe, ripieni, torte salate, contorni…

Se vuoi già metterti all’opera e provare, ti consiglio la mia ricetta della torta salata con radicchio. Trovi ingredienti e procedimento passo passo nel mio canale YouTube

Desideri far parte della mia cerchia ristretta e scoprire ogni mese materiale inedito riservato e in esclusiva?

Iscriviti alla mia Newsletter!

Inoltre riceverai subito come regalo di benvenuto la mia Guida con i 10 consigli pratici per iniziare la giornata con Energia e Positività!

Visita:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Comment*

Name*

Website