fbpx
Rubrica

Quinoa: come preparare lo pseudocereale dalle preziose virtù!

quinoa

La quinoa, quasi sconosciuta fino a qualche decina di anni fa, oggi è un prodotto molto ambito e diventato una “moda” in tutto il mondo.

In realtà, le sue origini risalgono a millenni fa: coltivata nel Sud America, è sempre stata fondamentale nella dieta di quei popoli per le sue ottime proprietà nutrizionali.

Pur essendo inserita nella categoria dei cereali (per le sue caratteristiche simili a questi alimenti), in realtà dal punto di vista botanico appartiene alla stessa famiglia di bieta e spinaci!

Ecco perchè viene definita uno “pseudocereale”.

Un chicco così piccolo racchiude numerose proprietà, per questo oggi è così richiesta.

Quinoa: proprietà e benefici

  • è priva di glutine —> adatta anche a chi ha intolleranze
  • è fonte di proteine e contiene tutti gli amminoacidi essenziali—> è un alimento completo
  • contiene molte fibre e ha un indice glicemico basso —> è saziante e adatta anche a chi deve controllare il peso e a chi ha il diabete
  •  è ricca di sali minerali, in particolare calcio, ferro e zinco
Inoltre, dal punto di vista pratico, è molto semplice e veloce da cuocere.
 
Oggi ti darò alcuni consigli per prepararla e gustarla al meglio nei tuoi pasti estivi, leggeri ma ricchi di gusto!

Quinoa: come cuocerla

Per prima cosa sciacqua bene la quinoa sotto l’acqua utilizzando un colino a maglie strette.
Questa operazione è importante per eliminare una sostanza amara che la pianta auto-produce per evitare di essere attaccata dagli uccelli.

Mettila in una pentola e aggiungi acqua fredda (1 volume di quinoa, 2 di acqua).
Aggiungi sale grosso.

Una volta che l’acqua inizia a bollire, copri e lascia cuocere a fuoco medio-basso fino ad assorbimento (ci vorranno 10-15 minuti).

Spegni e lasciala riposare per qualche minuto.

Poi mescola per sgranare in chicchi.
 
Ora è pronta per essere gustata!

Quinoa: idee per servirla

Puoi servirla calda o lasciarla raffreddare per preparare una fresca insalata estiva.

Per esempio, condita con zucchine, pomodori datterini e semi di girasole.
Oppure con carote, piselli e sesamo.

Puoi aggiungere erbe aromatiche fresche alla fine come prezzemolo, basilico o timo.
E ultimare con olio di riso a crudo.

Ma non solo salato!

Sai che la quinoa può diventare anche una colazione dolce alternativa?
 
Una volta cotta e raffreddata, puoi “condirla” con frutta fresca (pesche, lamponi, kiwi..) o cotta (mele, pere,…), frutta secca (mandorle, noci, nocciole,…) e, se ti piace, succo di limone.
 
Una colazione energetica e saziante, ma sana e leggera.
Per concederti una coccola diversa dal solito.

Quinoa: quale scegliere e dove acquistarla

Se non hai ancora la quinoa in casa… mettila nella lista della tua prossima spesa!

La quinoa più diffusa e più veloce da cuocere è quella dai chicchi bianchi (esistono anche le varietà rosse e nere).

Si trova nei negozi di alimenti bio e anche nei supermercati.

Da alcuni anni anche l’Italia ha iniziato a coltivarla e produrla. Se possibile, ti consiglio quindi di acquistare quella italiana.

Desideri far parte della mia cerchia ristretta e scoprire ogni mese materiale inedito riservato e in esclusiva?

Iscriviti alla mia Newsletter!

Inoltre riceverai subito come regalo di benvenuto la mia Guida con i 10 consigli pratici per iniziare la giornata con Energia e Positività!

Visita:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Comment*

Name*

Website