fbpx
Rubrica

Pomodori: consigli per sceglierli e gustarli nei tuoi piatti

pomodori
Il pomodoro è arrivato dall’America ma nell’arco di alcuni secoli è diventato un ingrediente fondamentale nella cucina italiana, alla base di molte ricette e delle più famose.

Penso di non aver mai conosciuto nessuno a cui non piaccia!

E’ buono, versatile, pratico…
Ma queste sue caratteristiche ci hanno portato ad abusarne e soprattutto a trovare in commercio prodotti a base di pomodoro (o presunto tale) di scarsissima qualità.

Il pomodoro è pomodoro!
Il suo meglio lo dà se è fresco e non lavorato (in salse, sughi…)

Quindi…

Pomodoro? Sì, ma quello vero! E senza esagerare

Oggi esplorerò il mondo di questo ingrediente, in alcune delle sue numerosissime varietà.

Partiamo da alcuni fondamenti sul pomodoro:

– dal punto di vista culinario è classificato tra gli ortaggi.
Ma sai che dal punto di vista botanico è un frutto
 
– fa parte della famiglia delle solanacee (insieme a patate, peperoni, melanzane). E’ meglio non abusare di questi ingredienti perché sono “tossici” per l’organismo.
Inoltre sono raffreddanti.
Ciò non significa che vanno evitati ma è bene consumarli con moderazione, equilibrio e buon senso.
 
– lo troviamo dal fruttivendolo tutto l’anno
Tuttavia, anche i pomodori hanno la loro stagionalità e danno il loro meglio in estate.
 
– è controindicato a chi ha una specifica allergia o intolleranza alle solanacee o al nichel.
Inoltre non è indicato per chi soffre di reflusso e gastrite perché ne peggiora i sintomi.

Pomodori: quale varietà scegliere?

pomodori
Ognuno di noi ha la sua varietà preferita ma ad ogni forma e varietà corrisponde anche un utilizzo e preparazione più adatta.
 
Di seguito te ne illustro alcune:

Pomodoro a grappolo:

La varietà più comune che si trova quasi tutto l’anno (perché resistente alle diverse condizioni ambientali ed atmosferiche). 
E’ tondo, rosso e lucido.
Contiene molta acqua e quindi NON si presta a preparazioni cotte come salse e passate perché, una volta cotto, risulta inconsistente.
Tagliato a cubetti da crudo, è ottimo per preparare fresche insalate o per ammollare/idratare pane raffermo o tostato.

Pomodoro San Marzano:

Il nome deriva dal luogo di origine (in Campania). E’ famoso in tutto il mondo e ha ottenuto la certificazione DOP.
Ha la forma allungata, è sodo e consistente. 
E’ adatto per salse, passate e per preparare i pelati.
pomodori

Pomodoro Picadilly:

È di misura media, dalla forma ovale.
Il colore è rosso intenso e brillante e il suo gusto dolce e saporito.
E’ ottimo per preparare salse perché è polposo e consistente.

Pomodoro ciliegino:

È conosciuto e apprezzato in tutto il mondo.
Il suo nome deriva dalla “ciliegia” perché ne ricorda la forma piccola e tonda e la sua dolcezza!
Il colore è rosso intenso ed è molto facile da riconoscere.
E’ molto versatile, adatto da consumare sia fresco in insalata che cotto per condire la pasta o la pizza.

Pomodoro datterino:

pomodori
Questo è sicuramente il mio preferito!
Ha caratteristiche simili al ciliegino ma la forma è allungata, la buccia più tenera e il sapore ancora più dolce.
Anche il datterino è molto versatile, adatto ad essere consumato sia crudo che cotto.

Pomodoro Marinda:

pomodori
Non così conosciuto come le altre varietà, ha origini francesi ma in Italia il cuore della sua produzione è la Sicilia.
E’ un prodotto di nicchia e, rispetto alle altre varietà, la sua stagionalità è più invernale e primaverile (tra gennaio e maggio).
È un pomodoro costoluto dalla forma appiattita.
Il gusto migliore lo dà quando è ancora verde (o verde e leggermente rosato) perché è più sodo e croccante.
Ha un sapore intenso e ricco, dolce e saporito. Per questo è adatto ad essere consumato crudo in insalata.

Pomodoro riccio:

pomodoro
Potrebbe sembrare simile al Marinda per la forma ma non lo è!
E’ costoluto e appiattito, ma dal colore più rosso sgargiante e dalla consistenza più tenera.
Se il Marinda va consumato crudo, il riccio è perfetto per essere cotto.
L’ideale è tagliato a metà e cucinato al forno/gratinato. 
In questo modo sarà polposo e consistente ma tenero, senza sfaldarsi.
Ora che hai una panoramica delle tante varietà di pomodori che puoi trovare dal fruttivendolo e di come utilizzare ognuna…
Non resta che scegliere la tua preferita e preparare un gustoso piatto estivo e colorato!

La prossima settimana il pomodoro sarà protagonista di una nuova ricetta..
Semplice, veloce, bella e gustosa!
A presto!
Francesca tori newsletter

Desideri far parte della mia cerchia ristretta e scoprire ogni mese materiale inedito riservato e in esclusiva?

Iscriviti alla mia Newsletter!

Inoltre riceverai subito come regalo di benvenuto la mia Guida con i 10 consigli pratici per iniziare la giornata con Energia e Positività!

Visita:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Comment*

Name*

Website