fbpx
Diario

Meditazione. Sì o no?!?

meditazione
Negli ultimi anni sono sempre più comuni video, corsi, ritiri per meditare o imparare a farlo.
 

“Cos’è la meditazione? Tu mediti? Come?”

Sono alcune domande che spesso mi pongono le persone che intraprendono con me un percorso di ginnastica finalizzata alla salute.

Il mio progetto ha come obiettivo quello di condividere pensieri, consigli, informazioni che si basano sulla mia esperienza.
Non pretendo di raccontare la Verità ma la “mia” personale conoscenza.

Desidero raccontarti la mia visione sulla meditazione e di come mi è utile nella vita quotidiana…
Con l’obiettivo che tu possa trarne spunti e riflessioni che siano di aiuto anche a te!

Per farlo, occorre partire dal significato stesso della parola.

Il dizionario Treccani così definisce meditare:

“Fermare a lungo e con intensa concentrazione spirituale la mente sopra un oggetto del pensiero, considerare profondamente un problema, un argomento, soprattutto di natura religiosa, morale, filosofica, scientifica, allo scopo di intenderne l’essenza, indagarne la natura, o trarne sviluppi, conseguenze,…”

Ciò che cattura la mia attenzione nella definizione è concentrazione.

C’è un modo, un’attività che fai regolarmente che ti dà estrema concentrazione?

Che ti permette, mentre la fai, di rilassarti, calmarti, riflettere su fatti accaduti portandoli ad una visione più “alta” e “intera”?

Se non sai trovare subito una risposta, non ti preoccupare…
Puoi portarci attenzione da oggi in poi e iniziare a scoprirlo!

Perchè te lo chiedo?

Ritengo che l’atto del meditare sia molto individuale e personale e non è detto che la modalità debba essere la stessa per tutti, anzi.

Se alla parola meditazione ti viene in mente un gruppo di persone, sedute a terra, in cerchio, con le gambe incrociate, gli occhi chiusi, pollici ed indici uniti…

E questo ti mette a disagio perché pensi di non poterlo fare o di non esserne capace o che non faccia per te…

…Non significa che tu non sia in grado di meditare!

Magari lo stai già facendo senza nemmeno rendertene conto.

Ti racconto il mio modo di meditare…

Io sono una persona pratica e molto attiva, se mi obbligassero a stare ferma e seduta a lungo non riuscirei a farlo per più di 2 minuti..

Sarei scomoda e nervosa, non mi sentirei a mio agio…

Se penso alla complicata definizione teorica della Treccani, capisco che le mie strade per meditare sono altre!

Cucinare è sicuramente la prima: quando cucino riesco a trovare un’altra “dimensione”, che mi permette di essere più concentrata, centrata, calma.
meditazione
Ma anche la pratica di ginnastica, che include e combina tenute, allungamenti e respirazione: mi permette di riflettere su analogie tra l’approccio al movimento del corpo e l’approccio alla vita.
meditazione
Una camminata nel verde: mi stimola nuove idee e pensieri legati a progetti presenti e futuri.

Dedicarmi a questo progetto: studiare e leggere, approfondire e scrivere, creare il setting e catturare il momento con una fotografia.
Tutte queste azioni mi fanno restare concentrata e mi danno un senso di benessere e soddisfazione.

Ecco, questa è la mia idea di meditazione.

Cercala anche tu, nelle tue attività e buone abitudini quotidiane.
Dove e quando ti senti “presente”, lontano dalle distrazioni di ogni tipo?
Francesca tori newsletter

Desideri far parte della mia cerchia ristretta e scoprire ogni mese materiale inedito riservato e in esclusiva?

Iscriviti alla mia Newsletter!

Inoltre riceverai subito come regalo di benvenuto la mia Guida con i 10 consigli pratici per iniziare la giornata con Energia e Positività!

Visita:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Comment*

Name*

Website