fbpx
Rubrica

Il sedano: versatilità, profumo e magia in cucina

Il sedano è un ortaggio tanto utilizzato quanto sottovalutato. 
Infatti non ci sono ricette tradizionali famose che lo rendono protagonista. 
 
Anche dal fruttivendolo, non è mai esposto in prima fila tra le delizie di stagione, se lo vuoi lo devi sempre chiedere.
Ma lui, timido, è presente in tantissimi piatti e, restando nascosto, contribuisce a dare a quella ricetta un sapore unico!
Oltre ad essere per me bellissimo, elegante e talvolta imponente!
 
Dopo questo inizio “poetico” ✍️ facciamo un passo indietro.
 
Ne esistono più varietà ma ciò che comunemente chiamiamo sedano è il sedano a coste.
A sua volta, il sedano a coste può variare nel colore, nel sapore e quindi nel suo utilizzo.

Quali tipi di sedano e come usarli al meglio?

  • il sedano verde:

    generalmente è più grande, le sue coste sono più grosse, meno tenere ma più profumate.

    Per questo è molto adatto come base per preparare brodi vegetali e gustosi condimenti (come il soffritto, puoi trovare come prepararlo qui ).
 
  •  il sedano bianco:

    Generalmente di minori dimensioni, le sue coste sono più piccole e tenere.

    Per questo è molto adatto ad essere consumato crudo, in pinzimonio o in insalata

Quando e come acquistarlo?

Il sedano si trova sul bancone del fruttivendolo quasi tutto anno.
 
Tuttavia, come tutti gli ortaggi ha una stagione preferita: non amando temperature estreme, in primavera e in autunno dà il suo meglio!
 
Per riconoscere e comprare un sedano fresco e buono, aguzza la vista e se puoi usa il tatto.
 
Le sue foglie non devono essere appassite e deve mantenere il suo naturale colore sgargiante.
 
Inoltre al tatto le coste devono risultare “piene” e rigide.

Le sue proprietà benefiche

  • contiene preziosi sali minerali e vitamine, tra cui la vitamina C ed è quindi ottimo per le difese immunitarie
  • grazie alla sue elevata quantità di acqua, ha proprietà diuretiche e depurative
  • aiuta ad abbassare la pressione sanguigna
  • ha poche calorie ed è facilmente digeribile quindi ottimo per la linea👍

Come pulire e utilizzare il sedano in cucina

Il sedano è molto semplice da pulire e lavare.
 
Basta rompere dall’esterno il numero di coste desiderato e lavarle bene in acqua corrente con l’aiuto delle mani in modo da togliere terra e residui.
 
A questo punto è pronto per essere utilizzato cotto o crudo come ti ho spiegato nell’articolo.
 
Mi raccomando, utilizza anche le foglie del sedano, non buttarle!
 
Infatti sono la parte più profumata del sedano, ottime da utilizzare insieme alle coste per dare un buonissimo aroma a sughi e brodi. 
La prossima settimana pubblicherò una ricetta in cui il sedano, restando nascosto, sarà un elemento essenziale!
Francesca tori newsletter

Desideri far parte della mia cerchia ristretta e scoprire ogni mese materiale inedito riservato e in esclusiva?

Iscriviti alla mia Newsletter!

Inoltre riceverai subito come regalo di benvenuto la mia Guida con i 10 consigli pratici per iniziare la giornata con Energia e Positività!

Visita: