fbpx
Rubrica

I finocchi: sceglierli, pulirli e utilizzarli nelle tue ricette

finocchi

I finocchi sono un ortaggio che può far parte della tua spesa quasi tutto l’anno, ad eccezione dei mesi estivi, poichè si seccano e perdono croccantezza.

Hanno numerosi vantaggi:
 
  • Sono semplici da pulire e veloci da preparare
  • Sono facilmente digeribili e adatti a tutti
  • Sono molto versatili e adatti in molte ricette

Inoltre, dal punto di vista nutrizionale, i finocchi hanno potere drenante e depurativo per fegato e sangue ed hanno un potere antinfiammatorio.

Sono ricchi di minerali e vitamine (A, C, gruppo B) e ottimi per la linea 🙂

In questo articolo ti spiegherò ciò che ti può essere utile sapere quando acquisti i finocchi e li cucini, in modo da sfruttare al meglio tutte le loro caratteristiche.

Innanzitutto: quali finocchi scegliere?

Hai mai fatto caso che ci sono 2 forme diverse di finocchi?
 
Una più tonda e una più allungata.
 
Se vuoi mangiarli crudi, scegli sempre quelli dalla forma tonda (io li definisco panciuti!).

Se invece vuoi cuocerli, entrambi vanno bene.
 
Per essere freschi, devono risultare sodi al tatto, compatti e croccanti.

La parte verde deve essere di colore brillante.
finocchi

Come pulire i finocchi?

E’ molto semplice. Elimina la parte verde e una fetta sottile della parte in fondo (quella che tiene insieme le foglie).

Un consiglio: di solito nella foglia più esterna può infiltrarsi della terra.
 
Per questo io la taglio e la apro, così da pulirlo meglio.
finocchi

Lava bene sotto l’acqua corrente sia il finocchio intero che la foglia esterna rimossa.

Finocchi: crudi o cotti?

I finocchi sono molto adatti per essere consumati crudi.
 
Puoi tagliarli a spicchi e servirli in pinzimonio: con sale, olio di riso e aceto balsamico, sono buonissimi.
 
Fra qualche settimana ti svelerò in un nuovo articolo i segreti sull’aceto balsamico!

Oppure tagliati a fette molto sottili puoi creare un’insalata alternativa molto gustosa!

Se li mangi crudi, il mio consiglio è di mangiarli all’inizio del pasto per aiutare la digestione.

Nei mesi più freddi occorre però fare attenzione e non eccedere con le verdure crude,  perché sono altamente raffreddanti per l’organismo.


Quindi meglio optare per i finocchi cotti.

La modalità di cottura che ti consiglio è quella al vapore perché:
 
  • Veloce
  • Semplice
  • Ne preserva le proprietà
  • Digeribile

Una volta lavati i finocchi, tagliali a spicchi e cuocili a vapore per circa 15 minuti.


Ora sono pronti per le tue preparazioni!
 
 
Ricorda sempre che più li tieni naturali più saranno facili da digerire e potranno regalare al tuo organismo le loro fantastiche proprietà!
Francesca tori newsletter

Desideri far parte della mia cerchia ristretta e scoprire ogni mese materiale inedito riservato e in esclusiva?

Iscriviti alla mia Newsletter!

Inoltre riceverai subito come regalo di benvenuto la mia Guida con i 10 consigli pratici per iniziare la giornata con Energia e Positività!

Visita: